Spettacolo di Prosa - BALLATA DI UOMINI E CANI

Data primo evento 28 Gennaio 2013

Luogo evento

Stagione teatrale 2012-2013 
BALLATA DI UOMINI E CANI
dedicato a Jack London
di e con Marco Paolini
musiche originali composte ed eseguite da
Angelo Baselli, Gianluca Casadei, Lorenzo Monguzzi
consulenza e concertazione musicale
Stefano Nanni
animazione video di Simone Massi
produzione Jolefilm
 
È un testimone di parte, si schiera, si compromette, quello che fa entra in contradditorio con quello che pensa. È facile usarlo per sostenere un punto di vista, ma anche il suo contrario: Zanna Bianca e Il richiamo della foresta sono antitetici.
La sua vita è fatta di periodi che hanno un inizio e una fine e non si ripetono più. Lo scrittore parte da quei periodi per inventare storie credibili dove l’invenzione affonda nell’esperienza ma la supera.
La produzione letteraria è enorme, e ancor più lo è pensando a quanto poco sia durata la sua vita. Sono partito da alcuni racconti del Grande Nord, ho cominciato questo spettacolo raccontando le storie nei boschi, nei rifugi alpini, nei ghiacciai. Ho via via aggiunto delle ballate musicate e cantate da Lorenzo Monguzzi. Ma l’antologia di racconti è solo il punto di partenza per imparare a costruire storie andando a scuola dallo scrittore. So che le sue frasi non si possono “parlare” semplicemente, che bisogna reinventarne un ritmo orale, farne repertorio per una drammaturgia; farò uno spettacolo su Jack London e si chiamerà ancora Uomini e cani, ma tra qualche mese sarà diverso da quello che sto facendo e ho fatto finora.
Questo scritto serve a orientare lo spettatore, ma mi è difficile raccontargli prima quello che vedrà perché la lavorazione prevede variazioni, aggiunte, tagli al copione. Queste sono note scritte in anticipo di mesi sulle date in programmazione, non parlano dello spettacolo descrivendolo perché ancora non so quale sarà la forma teatrale che il racconto avrà nella stagione.
Aggiungo solo alcuni riferimenti ai materiali contenuti finora:Ballata di uomini e cani (work in progress) è finora composto da tre racconti della durata di circa mezz’ora ciascuno, più alcune ballate e un inserto sulla vita di Jack London. Mi sono ispirato liberamente ai racconti di Jack London, tra le traduzioni che ho letto preferisco quelle di Davide Sapienza. I racconti che ho trascritto oralmente per ora sono Macchia, Bastardo e Preparare un fuoco e in tutti e tre uomini e cani sono coprotagonisti. Sto ancora lavorando su alcuni capitoli tratti dalle autobiografie dello scrittore per farne un racconto intrecciato agli altri.
lo spettacolo avrà la forma di un canzoniere teatrale con brani tratti da opere e racconti di Jack London e con musiche e canzoni ad essi ispirate.
Marco Paolini, estate 2012
Per maggiori informazioni  cliccare qui