Creato il 7 Novembre 2019

Come esprimere le Dat

In previsione di una eventuale futura incapacità di poter esprimere le proprie volontà, la persona interessata, individuata "disponente", può esprimere le "Disposizione anticipate di trattamento - DAT".

Tali disposizioni sono redatte con atto pubblico o scrittura privata autenticata, oppure con scrittura privata consegnata personalmente all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune di residenza.

Chi esprime le DAT può indicare una persona di fiducia, denominata "fiduciario", maggiorenne e capace di intendere e di volere, che lo rappresenta in modo conforme alle volontà espresse nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie nel momento in cui il disponente non fosse più capace di confermare le proprie intenzioni consapevolmente. L'accettazione della nomina da parte del fiduciario avviene attraverso la sottoscrizione delle DAT o con atto successivo allegato alle DAT.

Se le DAT non contengono l'indicazione del fiduciario, o questi vi abbia rinunciato o sia deceduto o divenuto incapace, mantengono efficacia in merito alle volontà del disponente.

In caso di necessità il giudice tutelare provvede alla nomina di un Amministratore di sostegno.

Indicazioni utili sulle DAT

• I Comuni sono uno dei possibili luoghi in cui consegnare le DAT oltre che agli Studi Notarili e alle Aziende Sanitarie Locali;

• le DAT sono redatte in forma libera dalla persona interessata, maggiorenne e capace di intendere e di volere;

• le DAT vanno consegnate personalmente, e non da un incaricato, all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune di residenza (che non deve partecipare alla redazione della scrittura, né è tenuto a dare informazioni sul contenuto della medesima: ha il solo compito di riceverla, di registrarla e di conservarla). Al disponente verrà fornita ricevuta di avvenuta consegna e deposito;

• le DAT sono registrate e conservate dall'Ufficio dello Stato Civile del Comune di residenza su un elenco cronologico;

• le DAT possono essere modificate o revocate dal disponente in qualsiasi momento.

Dove e come depositare le DAT

Il servizio è gratuito e sarà disponibile su appuntamento tramite prenotazione a mezzo mail o telefono.

Le DAT vanno consegnate, in forma scritta, personalmente presso il servizio dello Stato civile, esclusivamente su appuntamento.

L'ufficio dello Stato civile può essere contattato dal lunedì al venerdì, dalle ore 8:30 alle 13:30. Martedi e Giovedi dalle 15.30 alle 17.30, al numero 0541/966561, oppure tramite e-mail protocollo@cattolica.net o tramite pec protocollo@comunecattolica.legalmailpa.it

All'appuntamento concordato, il disponente deve presentarsi personalmente munito di:

• documento identificativo, in corso di validità;

• tessera sanitaria/codice fiscale;

• atto/scrittura contenente le DAT in busta chiusa.

Ove fosse individuato il fiduciario, quest’ultimo dovrà presentarsi personalmente munito di un documento identificativo, in corso di validità, tessera sanitaria/codice fiscale.

Sarà rilasciata una ricevuta con l'indicazione dell'ufficio dove la documentazione è depositata e conservato.

I cittadini interessati possono telefonare o inviare una e-mail per richiedere informazioni e/o prenotare appuntamenti