Good vibrations 2020

Data primo evento 5 Agosto 2020

Riprende il via Good Vibrations, la rassegna in cui le parole fanno da controcanto alla musica, per raccontare la mitologia, la storia, la filosofia con cui i Giganti della musica Rock si sono impossessati del nostro immaginario: e il tutto inizia dal più istrionico artista, dal più inafferrabile dei Miti: Mister David Bowie. Lo andremo a scovare dove ha tentato di nascondersi per rinascere, in quella Berlino del Muro in cui incise la famosa Trilogia che avrebbe inaugurato una nuova era del Rock, quella in cui rinacque anche Iggy Pop, quella che venne celebrata anche dal Transformer Lou Reed.

A interpretare i brani un duo di musicisti di eccezione come Giuseppe Righini e Massimo Marches che da tempo portano in giro uno spettacolo dedicato a quegli anni e a quelle canzoni a cui si intreccerà il racconto di Emiliano Visconti che a quegli anni ha dedicato valanghe d'ore di studio e godimento.

A seguire, il 12 agosto, Wu Ming 1, al secolo Roberto Bui, ci porterà dentro la rivoluzione musicale e culturale a cui il grande Maestro Battiato ha sottoposto le pratiche musicali degli anni 70 dagli album più sperimentali dell'inizio fino all'esplodere di quel pop unico e inimitabile che ha fatto di Battiato la figura che è riuscita a fare cantare versi assurdi a migliaia di giovani ignari.

A rileggerne i grandi capolavori un lavoro straordinario fanno qui i Fratupac! il gruppo messo su da Valeria Sturba per questa occasione: lei alla voce e ai violini, Giorgio Pacorig a piano e tastiere, e Giuseppe Franchellucci che alterna violoncello e contrabbasso.

Il 19 agosto torna sul palco Emiliano Visconti che dopo aver raccontato Mina lo scorso anno, si dedica questa volta a un altro straordinario interprete della cultura e della storia della società italiana, con quell'intelligenza tagliente e senza freno qual è Giorgio Gaber, dai suoi tempi come figura fissa delle prima televisione italiana a quel mondo che inventò da zero, quel Teatro Canzone che taglia, come un grande romanzo, i tormentati e mai superati anni 70.

A rileggerne le musiche una coppia di fratelli che paiono un po' I Due Corsari rinati: Paolo e Giovanni Battaglino.

Il 26 agosto sarà la voce istrionica di Luca Scarlini, inaspettatamente, a dar corpo e prospettiva al gigante tra i giganti, colui che forse ha dato la scintilla a tutto: Re Elvis in persona. Un Elvis raccontato come mai avreste osato chiedere per la capacita sbalorditiva che ha Scarlini di andare a cacciare il naso dove nessun altro oserebbe.

Tornano sul palco di Cattolica due musicisti che vennero già molto amati l'anno scorso quando accompagnarono Massimo Zamboni ad addentrarsi del mondo di Bob Dylan: Erik Montanati e Andrea Conforti che rileggeranno alcuni dei capolavori di Elvis The Pelvis in versione tutta acustica.

Una straordinaria voce di Radio Tre, Valerio Corzani, accompagnato dagli Hot Licks infine, ci porterà a Rotolare come Pietre, nel mondo dei Rolling Stones; non tutto, che ci vorrebbe l'eterno, ma proprio la dove i ragazzacci cattivi, nati una prima volta tra le mani di Brian Jones, si azzardarono a rinascere dalla sua morte fisica, per pubblicare una trilogia di dischi che ne sanciva per sempre l'ingresso in quell'Olimpo che ogni anno Good Vibrations celebra come un antico rito dionisiaco.

 

Ogni racconto di concluderà con un breve concerto dei musicisti presenti sul palco.

Inizio spettacoli ore 21,15

Incontri a ingresso libero fino a esaurimento posti secondo la normativa vigente

 

Info:

FB Rapsodia - Emiliano Visconti

FB Centro Culturale Polivalente - Biblioteca di Cattolica

Dott.ssa Simonetta Salvetti (Responsabile Servizi Culturali Comune di Cattolica)

cell. 3480076013

Nessun Invio a Telegram
Immagini

Good vibrations