CITTA DI CATTOLICA
Piazza Roosevelt 5 - 47841 (RN)
Centralino +390541966511
P.Iva 00343840401 - UF5EHE

Tu sei qui

Bordizando col trabacolo. Storia, tecnica e conservazione della barca regina dell'Adriatico

Giornate Europee del Patrimonio

COMUNE di CATTOLICA/ ASSESSORATO alla CULTURA

 

MUSEO della REGINA

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO

 

BORDIZANDO COL TRABACOLO

Storia, tecnica, conservazione della barca regina dell'Adriatico

 

Sabato 24 - Domenica 25 settembre

ore 17,00

 

Nell'ambito delle Giornate Europee del Patrimonio (GEP), promosse annualmente dal Consiglio d'Europa con l'intento di favorire e di potenziare il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee e dedicate nel 2016 al tema della partecipazione al patrimonio, il Museo della Regina di Cattolica ha scelto di segnalare come patrimonio inalienabile e degno della massima attenzione le barche da lavoro e da pesca della tradizione marinaresca e, tra queste, il trabaccolo, barca regina che spesso usciva dai cantieri cittadini, dove veniva magistralmente costruita da grandi maestri d'ascia.

I cantieri navali, per molte loro caratteristiche, possono essere considerati tra le più importanti e complesse industrie già a partire dall'età medievale: la tecnologia impiegata, la scelta delle materie prime, la forza lavoro ed i capitali impegnati furono talora cospicui ed i rapporti continui tra le diverse tradizioni costruttive rappresentarono importanti e precoci esempi di scambi culturali.

Queste straordinarie imbarcazioni, tuttavia, avevano e ancora oggi hanno seri problemi di conservazione: non più attive in quanto barche da lavoro, oggi rappresentano soprattutto antichi saperi; poche sono state salvate, ma quelle rimaste continuano a navigare e, grazie all'Associazione della Mariegola, che riunisce tutti i porti dell'Adriatico, si radunano ripetutamente durante l'estate e animano con le loro splendide vele l'intera costa medio e alto-adriatica. La loro conduzione tuttavia è complessa e ancor di più la loro conservazione: si tratta di scafi di legno vecchi di numerosi decenni che devono essere sottoposti talora solamente a cure attente e ad una manutenzione poco più che ordinaria, ma che spesso rivelano problemi da affrontare mediante importanti interventi di restauro, le cui scelte tecniche sono oggetto di dibattito e di riflessione.

Intorno a questi temi si discuterà il 24 e 25 settembre, presso il Museo della Regina: sabato, coordinati da Stefano Medas, interverranno il Presidente della Compagnia della Marineria Tradizionale “Il Nuovo Trionfo” arch. Massimo Gin, il modellista Giuseppe Marcucci e Laura Ceccolini, architetto: a introdurre, il Gruppo “Nun ai sem”, cui sarà affidata l'apertura con alcuni canti del mare in parte inediti: Bordizando col trabacolo è appunto uno di questi. Al termine della giornata, si inaugurerà nell'adiacente Galleria Comunale Santa Croce la mostra di Giuseppe Marcucci Il mio trabaccolo.

Domenica mattina, alle 10,30 una visita guidata per ciechi e ipovedenti guidati da Andrea Renzi tra le teche e i modelli della sezione di marineria del Museo; nel pomeriggio riprenderanno le relazioni e le discussioni relative al trabaccolo con Luigi Divari e Ugo Pizzarello, tra i massimi esperti del tema, di nuovo accompagnati da Stefano Medas, che proporrà alcune sue riflessioni.

 

Ingresso libero

 

Per informazioni:

Museo della Regina di Cattolica

Via Pascoli, 23

47841 CATTOLICA (RN)

Tel. 0541 966577; e-mail: museo@cattolica.net; http://www.cattolica.net

Periodo evento

da 24-09-2016 17:00 a 25-09-2016 20:00
Tag:
Vota la notizia: 
0
Nessun Voto