CITTA DI CATTOLICA
Piazza Roosevelt 5 - 47841 (RN)
Centralino +390541966511
P.Iva 00343840401 - UF5EHE

Tu sei qui

L'INAIL per le casalinghe: campagna di assicurazione contro gli infortuni domestici

L'INAIL per le casalinghe: campagna di assicurazione contro gli infortuni domestici.Il comune di Cattolica ha aderito alla campagna INAIL di sensibilizzazione sulla condizione lavorativa di chi presta servizio all'interno delle mura domestiche perchè sia consapevole dei rischi da infortunio. Dal 1999 il Parlamento italiano ha approvato all'unanimità la legge n. 493 "norme per la tutela della salute nelle abitazioni e istituzione dell'assicurazione contro gli infortuni domestici"

L'Inail per le casalinghe: campagna di assicurazione contro gli infortuni domestici
Con la legge n. 493 del 1999 lo Stato ha riconosciuto il valore sociale del lavoro svolto in casa per la cura del nucleo familiare ed ha istituito l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni domestici: sul sito del Comune tutte le informazioni
Cattolica – Il Comune di Cattolica risponde all'”appello” dell'Inail, ovvero quello di sensibilizzare la cittadinanza sulla condizione lavorativa di chi presta servizio all'interno delle mura domestiche e lo fa consapevole dei rischi da infortunio, ma senza una doverosa copertura assicurativa. Pensare che il lavoro di casalinga o casalingo – nel rispetto della par condicio – sia differente da una professione standard, è un grave errore: prendersi cura della propria abitazione e del suo nucleo familiare è un mestiere vero e proprio, spesso faticoso ed impegnativo e per questo motivo non mancano le situazioni connesse di rischio da infortunio. Per questo nel 1999 il Parlamento Italiano ha approvato all’unanimità la legge n. 493 “Norme per la tutela della salute nelle abitazioni e istituzione dell’assicurazione contro gli infortuni domestici”. Da marzo 2001 è quindi diventata obbligatoria l’iscrizione presso l’Inail di tutti coloro, uomini o donne, che hanno un’età compresa tra i 18 e i 65 anni e svolgono, in modo abituale ed esclusivo e senza vincoli di subordinazione, il lavoro domestico per la cura dei componenti della famiglia e dell’ambiente in cui dimora il nucleo familiare. L’iscrizione ha un costo contenuto, pari a 12,91 euro/anno deducibile ai fini fiscali. La legge, secondo un principio di solidarietà, prevede l’iscrizione gratuita per categorie economicamente più deboli. Il premio è infatti a carico dello Stato per coloro che presentano entrambi i seguenti requisiti:  possedere un reddito personale complessivo lordo fino a 4.648,11 euro l’anno oppure essere parte di un nucleo familiare il cui reddito complessivo lordo non supera i 9.296,22 euro l’anno. Per chi rientra in queste categorie è sufficiente compilare un’autocertificazione che attesti il possesso dei requisiti reddituali di esonero. La   preoccupazione del Comitato Amministratore Inail è che, a causa di una insufficiente informazione, i soggetti dediti al lavoro familiare non abbiano attivato la copertura assicurativa obbligatoria per gli infortuni gravi occorsi nello svolgimento di detto lavoro . Ancor più grave è che proprio le persone in condizioni di disagio economico, aventi quindi diritto alla gratuità della copertura assicurativa, non si tutelino, non avendo informazione sul diritto acquisito. A tal proposito il Comune di Cattolica pubblica sul proprio sito istituzionale un'apposita sezione accessibile dall' homepage, nella sezione Servizi del Comune, all'interno del quale sono reperibili informazioni più dettagliate. Ovviamente sul sito nazionale dell'Inail www.inail.it,su “Inail per casalinghe” è possibile trovare anche la modulistica da utilizzare per le autocertificazioni e ogni altro tipo di materiale e/o informazione necessaria. 
PER MAGGIORI INFORMAZIONI :
www.inail.it
comitatoinfortunidomestici@inail.it
segreteria comitato: 06/54875272  fax 06/54873690

Tag:
Vota la notizia: 
0
Nessun Voto