CITTA DI CATTOLICA
Piazza Roosevelt 5 - 47841 (RN)
Centralino +390541966511
P.Iva 00343840401 - UF5EHE

Tu sei qui

Il Presepe spiaggiato

Per far conoscere meglio il  problema dell'inquinamento marino ed il riuso, è partito in questi giorni dalla collaborazione tra l'Acquario di Cattolica - Dipartimento Didattico, gli Assessorati Pubblica Istruzione  e Ambiente del Comune di Cattolica - Laboratorio di Educazione all'Immagine e Ufficio Ambiente, l'A.R.P.A. Emilia-Romagna, - Battello Oceanograf1° progetto sperimentale denominato “Il Presepe spiaggiato” che coinvolge le scuole primarie di Cattolica.

Progetto pilota di sensibilizzazione sull'inquinamento marino e di riuso creativo di materiali spiaggiati rivolto alle scuole di Cattolica
Cosa sono i materiali spiaggiati? Sono quei materiali che rimangono sulla battigia dopo le mareggiate. Conchiglie, legni, tronchi, ma anche purtroppo, tanti rifiuti. Spesso  superano in quantità i materiali che naturalmente trovano posto sulle nostre spiagge. E' come se il mare avesse una voce e dicesse  NO ai rifiuti;  ce lo dice ributtando sulle spiagge tutto ciò che l'uomo direttamente o indirettamente abbandona o getta.  Le ricerche confermano una realtà, quella di un mare la presenza di plastica, in tutte le sue forme: da quella provenienti da alcune attività di pesca, alla plastica che arriva in mare attraverso l'abbandono di rifiuti che da terra attraverso i fiumi, arrivano inevitabilmente in mare per poi riversarsi su tutte le coste del mediterraneo. L' A.R.P.A della Regione Emilia-Romagna, attraverso il Battello Oceanografico Daphne II, con i suoi “Rapporti annuali sulla “Qualità ambientale delle acque marine” indaga anche questo fenomeno e ha riscontrato come, anche di fronte alle nostre spiaggia, vi sia un notevole presenza di frammenti di plastica.
Proprio per far conoscere meglio  questo problema, nasce dalla collaborazione tra l'Acquario di Cattolica - Dipartimento Didattico, gli Assessorati Pubblica Istruzione  e Ambiente del Comune di Cattolica - Laboratorio di Educazione all'Immagine e Ufficio Ambiente, l'A.R.P.A. Emilia-Romagna, - Battello Oceanografico Daphne II, il 1° progetto sperimentale denominato “Il Presepe spiaggiato” che coinvolge le scuole primarie di Cattolica.
Tale iniziativa vuole sensibilizzare i bambini, con un percorso a tappe che prevede momenti di ricerca-studio, attraverso il ruolo di investigatore-ricercatore sui rifiuti/materiali spiaggiati raccogliendo, e catalogando sacchetti di plastica, bottiglie, tappi, cime, reti, maglie, polistirolo, legno, ecc.  Una seconda parte dell'esperienza sarà dedicata alla rielaborazione creativa dei materiali, attraverso laboratori pratici, dove ogni partecipante potrà inventare personaggi, animali ed elementi che caratterizzano la rappresentazione di una Natività.  Il risultato finale saranno dei Presepi insoliti, carichi di suggestioni, che verranno esposti all' Acquario di Cattolica nel periodo Natalizio. Un progetto educativo che ha come obiettivo la presa di coscienza di adulti e bambini, affinché il difficile tema dei rifiuti sia  occasione per riflettere sul nostro agire, ripensando al nostro rapporto con l'ambiente e in particolare all'ecosistema marino, già notevolmente compromesso, in particolare dalla plastica.
L’iniziativa “Il Presepe spiaggiato”, rientra nel progetto educativo e di sensibilizzazione  dedicato alle scuole “Plastifiniamola”,  promosso dal Dipartimento Didattico dall' Acquario di Cattolica in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Cattolica  e  Hera S.p.A, partito lo scorso mese di giugno, con l'obiettivo di coinvolgere famiglie e bambini sulla messa al bando dei sacchetti di plastica. “Plastifiniamola” rientra nelle iniziative  educative e di sensibilizzazione facenti parte del progetto “Salva una specie” (www.salvaunaspecie.it) e che tra le tante specie a rischio, oltre a squali e pinguini,  si occupa della difesa delle tartarughe marine, una delle specie a forte rischio di estinzione a causa della plastica che ingeriscono, scambiandola per meduse.

Tempi e modalità di realizzazione del progetto
Fase 1) Presentazione del progetto ai referenti scolastici e individuazione delle 4 classi di scuola primaria ( una per plesso). Istituti coinvolti: Istituto Comprensivo Cattolica con la scuola primaria Torconca, Direzione Didattica Cattolica con le scuole primarie e Carpignola e Repubblica, Istituto Paritario Maestre Pie con la scuola primaria.
Fase 2) Uscita  didattica ALL'ACQUARIO DI CATTOLICA
Visita all’area dedicata al progetto Plastifiniamola. I bambini, attraverso la ricostruzione della rete alimentare, capiranno come fa la plastica a finire nello stomaco di pesci, tartarughe, squali e in quello degli uomini.  Il progetto serve a sensibilizzare le nuove generazioni su una tematica molto attuale come il riciclo della plastica. 
Tempi: visite prenotabili dal 10 al 16 ottobre
Modalità: prenotazioni a cura degli insegnati direttamente all'Acquario.
Fase 3) caccia al materiale  IN SPIAGGIA:
Gli insegnati daranno un compito speciale per casa ai genitori e ai bambini ...fare una passeggiata autunnale in riva al mare ,per osservare il paesaggio marino, discutere insieme del progetto e raccogliere il materiale che servirà per la realizzazione del presepe .
Luoghi consigliati: foce del fiume Conca, sotto monte a Gabicce Mare e spiaggia di Fiorenzuola. ( armarsi di sacchetti di plastica e guanti in lattice)
Tempi: entro il 28 ottobre
Modalità: il materiale dovrà essere possibilmente lavato e asciugato (a casa) e portato in classe. Parte del materiale sarà oggetto di studio. Se il materiale raccolto dovesse essere tanto e di difficile gestione, si può telefonare al Laboratorio che verrà a ritiralo.
Fase 4)  La ricerca e lo studio IN CLASSE E IN BIBLIOTECA
Ogni insegnante adotterà autonomamente  tempi e metodi per una piccola ricerca-studio. sulla natura dei rifiuti producendo schede  campione per la suddivisione e la catalogazione . <Per un eventuale approfondimento, ci si potrà avvalere della Biblioteca Comunale che si è resa disponibile nel preparare una piccola bibliografia sul tema. La classe potrà prenotare una visita in Biblioteca o gli alunni potranno fare ricerca autonomamente nel tempo libero. Il materiale prodotto, verrà utilizzato per una documentazione finale complessiva dell'esperienza.
Tempi: entro novembre
Modalità: le documentazioni verranno raccolte direttamente in classe
Fase 5)  La realizzazione dei presepi AL LABORATORIO DI EDUCAZIONE ALL'IMMAGINE
Le classi dovranno portare i materiali raccolti. Progettazione e realizzazione di un presepe per classe sulla base degli stimoli offerti dai materiali raccolti. Si utilizzeranno tecniche miste che prevedano la trasformazione dei materiali stessi e l'interazione con altri materiali.
Tempi: Sono previsti N° 2 incontri per classe da prenotare direttamente al Laboratorio nel periodo che va dal 28 ottobre al 22 novembre
Step 6) CONSEGNA DEI PRESEPI all'Acquario a cura del Laboratorio entro  entro il 3 dicembre 2013.
Fase 7) Inaugurazione presepi ALL' ACQUARIO DI CATTOLICA
Presentazione del lavoro delle classi, opportunamente documentato in  tutte le fasi di lavoro, dal recupero al riuso e inaugurazione dei presepi.

Tag:
Vota la notizia: 
0
Nessun Voto