CITTA DI CATTOLICA
Piazza Roosevelt 5 - 47841 (RN)
Centralino +390541966511
P.Iva 00343840401 - UF5EHE

Tu sei qui

Privacy: i dati personali sono riutilizzabili in termini compatibili con gli scopi per i quali sono raccolti e nel rispetto delle norme sulla protezione dei dati personali.
Titolo 
AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI
Periodo pubblicazione 
da Ven, 08/04/2016 - 08:00 a Ven, 29/04/2016 - 13:00
Durata procedimento 
da Ven, 08/04/2016 - 08:00 a Sab, 30/07/2016 - 13:00
Oggetto del Bando di Gara 
PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI PUBBLICITARI, QUALI PREINSEGNE, CESTINI PORTARIFIUTI, TOTEM, PANNELLI TURISTICI E TABELLONI, TRANSENNE PARAPEDONALI, OROLOGI E TERMOMETRI
Tipo di Atto 
Bando di Gara
Tipologia 
Ufficio 
Informazioni
Sono ammesse offerte in aumento o in diminuzione. Le offerte in diminuzione saranno ammesse fino al limite del 10% del canone posto a base di gara. Eventuali ribassi superiori al suddetto limite saranno sottoposti ad un parere di congruità da parte della Giunta Comunale, in analogia a quanto previsto all'art. 13 c. 6 del Regolamento Comunale per l'alienazione dei beni immobili (Del. C.C. n. 57 del 05/10/2006). Durata della concessione anni 9.
Comunicazione data procedura di aggiudicazione. La data di aggiudicazione del servizio in oggetto, prevista per il giorno 03 maggio alle ore 9,00, sarà rinviata al giorno successivo 04 maggio alle ore 9,00 (si allega comunicato)
Poichè l'offerta presentata dell'unica ditta concorrente (ritenuta regolare, dato che le altre quattro offerte, all'interno della documentazione amministrativa -busta A-, non contenevano la ricevuta del versamento inerente il contributo “ANAC”, condizione di ammissibilità dell'offerta non sanabile, con conseguente esclusione delle concorrenti) essendo notevolmente superiore al ribasso del 10%, e considerato che si è reso necessario il parere di congruità della Giunta Comunale (così come specificato nel Bando di Gara); la Giunta Comunale con deliberazione di G.C. n. 79 del 25/05/2016 ha ritenuto non congrua l'offerta economica presentata dall'unica ditta partecipante, con necessità di indire nuova gara con nuova base d'asta.