Creato il 20 Settembre 2016

Al via la stagione teatrale 2016-2017: 27 ottobre 2016 - 9 aprile 2017

Internazionale e moderno, il Teatro della Regina presenta il nuovo cartellone. www.teatrodellaregina.it

----

CONCERTO ANNULLATO. A seguito dell’annullamento dell’intera tournèe italiana di ARA MALIKIAN, per cause indipendenti da ATER e dal Teatro della Regina, il concerto previsto per il prossimo 17 marzo 2017 al Teatro della Regina non avrà più luogo.

L’appuntamento verrà sostituito da PIERINO E IL LUPO con ELIO e ORCHESTRA REGIONALE DELL’EMILIA ROMAGNA in data 11 gennaio 2017.

I biglietti acquistati potranno essere sostituiti o annullati, per maggiori informazioni si prega di contattare la biglietteria.

---

Varietà e qualità, ricchezza di proposte, respiro internazionale e grandi nomi della prosa, della danza e della comicità contemporanea. Il Teatro della Regina di Cattolica diretto da Simonetta Salvetti in collaborazione con il Circuito Multidisciplinare Regionale dell'Emilia Romagna di ATER – Associazione Teatrale Emilia-Romagna presenta il cartellone della stagione teatrale 2016-2017.

Tredici le date in programma dal 27 ottobre 2016 al 9 aprile 2017, di cui 6 appuntamenti di prosa, 3 con la storica rassegna di danza, altrettanti titoli alla ribalta del comico e uno all’insegna della miglior musica. Comune denominatore delle proposte in calendario la presenza di protagonisti di primo livello che spaziano sia sulla scena internazionale, come il violinista Ara Malikian, l’innovatrice compagnia di Familie Flöz, l’amatissimo Les Ballets Trockadero de Monte Carlo, che nazionale quali Franco Branciaroli, Massimo Ghini, Silvio Orlando, Angela Finocchiaro, Virginia Raffaele. Grandi nomi dunque, abbinati a contenuti di altrettanto spessore tra cui anche testi che si collocano – pur nei vari generi - nell’olimpo della classicità quali il Macbeth e lo Schiaccianoci, Filumena Marturano e Il Berretto a sonagli.

La data inaugurale di giovedì 27 ottobre è riservata ad una proposta di danza. Ad aprire la stagione del Teatro della Regina una proposta di danza di caratura internazionale (unica data in Romagna del tour europeo): lo spettacolo di balletto classico en travesti de Les Ballets Trockadero de Monte Carlo. Un corpo di danza di oltre venti ballerini, impeccabili professionisti che esibiscono, nel pieno rispetto delle regole canoniche, massicci corpi maschili volteggianti sulle punte con la delicatezza di cigni: il divertimento è assicurato sia per il pubblico esperto che per quello meno preparato. La rassegna di danza prevede altri due appuntamenti, il primo a salutare il 2017 all’insegna della più tradizionale e poetica delle proposte, lo Schiaccianoci portato in scena in un adattamento di Marco Batti dal Balletto di Siena venerdì 20 gennaio; il secondo chiuderà la stagione domenica 9 aprile con i Sonics. La strepitosa compagnia torinese di acrobati, artisti e performer che con i loro spettacoli hanno sorvolato i cieli, le piazze e i teatri di molte città e località del mondo, presenta a Cattolica il nuovo lavoro dal titolo Toren, un inno interiore al colore, alla felicità e alla speranza.

Ricco e articolato il cartellone di prosa che apre giovedì 10 novembre con Massimo Ghini, interprete e regista di Un’ora di tranquillità, un testo di travolgente comicità di Florian Zeller, uno dei talenti più affermati della nuova drammaturgia francese i cui lavori sono rappresentati nei maggiori paesi d'Europa riscuotendo successo di critica e di pubblico. Affiancano il protagonista Claudio Bigagli, Massimo Ciavarro, Alessandro Giuggioli, Gea Lionello, Galatea Ranzi, Luca Scapparone. Si prosegue quindi mercoledì 30 novembre con un altro volto di primissimo piano quale Silvio Orlando che presenta Lacci, una storia di Domenico Starnone che racconta di abbandoni e ritorni con la regia di Armando Pugliese e un cast di primo livello formato da Roberto Nobile, Sergio Romano, Maria Laura Rondanini, Vanessa Scalera e Giacomo De Cataldo. Martedì 20 novembre la stagione teatrale entra nel vivo con Franco Branciaroli in occasione del 400° anniversario della morte del Bardo. L’attore si confronta di nuovo con Macbeth, dopo esserne stato già protagonista nell’edizione diretta da Giancarlo Sepe nel 1994 e dopo aver interpretato altri testi shakespeariani. Di sapore decisamente diverso il testo di Eduardo De Filippo, Filumena Marturano con Mariangela D’Abbraccio e l’allievo prediletto di Eduardo Geppy Gleijeses, in scena al Regina mercoledì 8 febbraio per la regia di Liliana Cavani: un’occasione per vedere la regista al debutto nella prosa. Contemporaneo e sperimentale il lavoro dell’ensemble comico e poetico FAMILIE FLÖZ, nato nel 1994 insieme ad un gruppo di studenti di recitazione e mimo della Folkwang-Hochschule di Essen approdato negli anni al successo internazionale, premiato con diversi riconoscimenti in Sud America, Europa ed Asia. FAMILIE FLÖZ rinuncia all’uso della lingua, nutrendosi esclusivamente di performance visive, maschere, suoni e musica e presenta a Cattolica Infinita, un breve sguardo sui temi perpetui della nascita, del sesso, della morte e tutto ciò che è universalmente comico. La proposta della prosa si conclude sabato 11 marzo con Il berretto a sonagli di Luigi Pirandello, in un adattamento di Valter Malosti con Roberta Caronia, Valter Malosti, Paola Pace, Vito Di Bella, Paolo Giangrasso, Cristina Arnone, Roberta Crivelli. La classica commedia pirandelliana in cui l’umorismo è il mezzo ed il fine al quale viene asservita la trama.

Si concentra in unico appuntamento di altissima qualità la proposta musicale del cartellone che venerdì 17 marzo ospita Ara Malikian in concerto. Il musicista, uno dei più brillanti ed espressivi violinisti della scena musicale contemporanea, accompagnato dall’Orchestra Regionale dell’Emilia-Romagna sotto la direzione di Roberto Polastri, si esibirà in un repertorio di musiche dal barocco al rock che consentirà di ascoltare dal vivo il talento di uno dei pochi violinisti in grado di eseguire da solista opere complete come i 24 capricci di Paganini, le 6 Sonate di Eugene Ysaӱe e le Sonate e Partite di Bach.

Imperdibili, infine, le proposte del comico, a partire da mercoledì 14 dicembre, prima data con Virginia Raffaele in Performance. Scritto dall’artista con Giampiero Solari, Piero Guerrera e Giovanni Todescan e portato sul palcoscenico con la regia di Giampiero Solari, il one-woman show arriva dopo il sold out fatto registrare in tutti i teatri nella stagione del debutto. Non mancheranno le maschere più popolari della Raffaele, da Ornella Vanoni e Belen Rodriguez, così come i personaggi liberamente tratti dalla realtà come l’eterna esclusa dai talent show musicali Giorgia Maura o la poetessa transessuale Paula Gilberto Do Mar… spasso garantito in perfetto stile Virginia Raffaele.

Saranno Angela Finocchiaro e Laura Curino insieme al bel cast formato da Ariella Reggio, Carlina Torta, Matilde Facheris, Corinna  Lo Castro, Elsa Bossi,  Marco Brinzi,  Noemi  Parroni  e  Titino  Carrara a dare vita, in carne ed ossa, mercoledì 1 febbraio, alle splendide Calendar Girls di Tim Firth. Il testo teatrale tratto dall’omonimo film con la regia di Nigel Cole (lo stesso di L’erba di Grace), e di cui lo stesso Firth è autore e sceneggiatore, richiede interessanti strategie di regia per riproporre dal vivo le scene in cui il gruppo di donne fra i 50 e i 60 posa per realizzare un calendario a fini benefici che le ritrae in normali attività domestiche come preparare dolci e composizioni floreali, ma senza vestiti…

Si torna sul classico, ma assai liberamente tratto, con La Divina di Alessandro Fullin il 17 febbraio in cui il comico, reduce dal successo di Piccole Gonne, diverte e si diverte a giocare con La Divina Commedia di Dante Alighieri. Peccato che nel 2009 Papa Ratzinger abbia annunciato al mondo che il Purgatorio, come luogo fisico, non esiste più e Dante Alighieri debba rassegnarsi a gettare nella stessa bolgia Paolo Malatesta con gli Abba, Farinata degli Uberti con Liz Taylor. In scena con Fullin, Tiziana Catalano, Sergio Cavallaro, Simone Faraon, Paolo Mazzini, Mario Contenti, Ivan Fornaro.

Main sponsor stagione teatrale è Banca di Credito Cooperativo di Gradara (BCC).

Marco Morosini firma l'immagine del manifesto della Stagione 2016/2017.

 

LINK DI DOWNLOAD TESTI E IMMAGINI: bit.ly/2cMLDKg

 

Ufficio stampa Ater Associazione Teatrale Emilia Romagna
Mariaelena Forti - Mob. +39.347.8868104 | e-mail: circuitostampa2@ater.emr.it

 

 

PROGRAMMA

Inizio spettacoli ore 21.15.

 

PROSA

 

giovedi' 10 novembre 2016

UN’ORA DI TRANQUILLITA'

di Florian Zeller

diretto e interpretato da MASSIMO GHINI

con CLAUDIO BIGAGLI, MASSIMO CIAVARRO, ALESSANDRO GIUGGIOLI, GEA LIONELLO, GALATEA RANZI, LUCA SCAPPARONE

produzione La Pirandelliana

In Un’ora di tranquillita', testo di travolgente comicità di Florian Zeller, uno dei più apprezzati e rappresentati drammaturghi francesi contemporanei, il protagonista e' un uomo che cerca disperatamente un momento di solitudine per ascoltare un vecchio vinile rintracciato da un rigattiere ma una serie di eventi lo interrompono, dalla moglie che gli deve parlare di cose assolutamente importanti al vicino di casa che irrompe in cerca di aiuto fino ad un improbabile idraulico che invece di riparare i guasti, ne provoca ulteriori. E ancora, amici, amanti e figli in un vortice in cui le collisioni sono inevitabili, con un gusto che amplifica il divertimento. Il tempo di pace e' praticamente un sogno irraggiungibile fino al momento in cui tutto si ferma e il disco finalmente sta per essere ascoltato…

 

mercoledi' 30 novembre 2016

LACCI

di Domenico Starnone

con SILVIO ORLANDO

ROBERTO NOBILE, SERGIO ROMANO, MARIA LAURA RONDANINI, VANESSA SCALERA

e con GIACOMO DE CATALDO

regia di Armando Pugliese

produzione Cardellino srl

In preda ad una tempesta di rabbia impotente e domande che non trovano risposta, Vanda scrive al marito che se n’è andato di casa. Si sono sposati giovani negli anni Sessanta, ma poi attorno a loro il mondo è cambiato e ritrovarsi a trent'anni con una famiglia è diventato un segno di arretratezza. Adesso lui se ne sta a Roma, innamorato della grazia lieve di una sconosciuta con cui i giorni sono sempre gioiosi, e lei a Napoli con i figli, a misurare l'estensione del silenzio e il crescere dell'estraneità. Tuttavia, se niente è più radicale dell'abbandono, niente è più tenace di quei lacci invisibili che legano le persone le une alle altre. Domenico Starnone ci regala una storia emozionante e fortissima, il racconto magistrale di una fuga, di un ritorno, di tutti i fallimenti, quelli che ci sembrano insuperabili e quelli che ci fanno compagnia per una vita intera.

 

martedi' 20 dicembre 2016

MACBETH

di William Shakespeare

di e con FRANCO BRANCIAROLI

con VALENTINA VIOLO

e con TOMMASO CARDARELLI, DANIELE MADDE, STEFANO MORETTI, LIVIO REMUZZI, GIOVANNI BATTISTA STORTI, ALFONSO VENEROSO

traduzione di Agostino Lombardo

produzione Ctb Centro Teatrale Bresciano, Teatro de Gli Incamminati

Nell’occasione del 400° anniversario della morte del Bardo, Franco Branciaroli si confronta di nuovo con Macbeth, onorando sempre la funzione rivelatoria e sacra del teatro shakesperiano. Il ritorno alla tragedia scozzese è un ritorno al dramma della presenza del male nell’uomo. Uccidendo il re, il padre, il divino, Macbeth uccide la sua stessa umanità ed entra in una dimensione di solitudine dove perde tutto, amore, ragione, sonno, scopo di vivere. Il Macbeth è la tragedia del male dell’uomo, della violazione delle leggi morali e naturali e dell’ambiguità, del caos, della distruzione che ne consegue perché i demoni del male ci procurano anche gioia, l’enorme piacere con cui accettiamo la contaminazione da parte del demonio.

 

mercoledi' 8 febbraio 2017

FILUMENA MARTURANO

di Eduardo De Filippo

con MARIANGELA D’ABBRACCIO, GEPPY GLEIJESES

regia di Liliana Cavani

scene e costumi di Raimonda Gaetani

produzione GITIESSE Artisti Riuniti

Filumena Marturano è il testo di Eduardo più rappresentato all’estero, una delle sue più belle commedie, dedicata alla sorella Titina e ispirata da un fatto di cronaca. Ma è soprattutto la storia di un grande amore. Lei, Filumena Marturano, caparbia, con un passato difficile ma decisa a difendere fino in fondo la vita dei suoi figli; lui, Domenico Soriano, ricco e fiacco borghese, ora stretto in una morsa dalla donna a cui si ribella. Il tema dei figli illegittimi era, a quei tempi, scottante. Il 23 aprile 1947 l'Assemblea Costituente approvò il diritto-dovere dei genitori a provvedere anche ai figli nati fuori dal matrimonio mentre nel febbraio del 1955 venne abolita per legge l'uso dell'espressione “figlio di N.N.”.

In scena due allievi di Eduardo, Mariangela D'Abbraccio e Geppy Gleijeses, il prediletto, per il quale Eduardo nel '75 revoco' il veto alle sue opere. Alla regia Liliana Cavani, che con questo allestimento debutta nella Prosa.

 

sabato 25 febbraio 2017

INFINITA

FAMILIE FLÖZ

di Björn Leese, Benjamin Reber, Hajo Schüler, Michael Vogel

produzione Familie Flöz Admiralspalast Theaterhaus Stuttgart

Infinita e' uno spettacolo sui momenti in cui avvengono i grandi miracoli della vita, il timido ingresso nel mondo, i primi coraggiosi passi e l’inevitabile caduta finale. Un breve sguardo sui temi perpetui della nascita, del sesso, della morte e tutto ciò che è universalmente comico.

La Familie Flöz, nata da un’idea di Hajo Schüler e Marckus Michalowski nel 1994, insieme ad un gruppo di studenti di recitazione e mimo della Folkwang-Hochschule di Essen, attualmente collabora con il Theaterhaus di Stoccarda e il Theater di Duisburg. Non si compone, per scelta, di un cast regolare ma ogni spettacolo si rapporta ad un nuovo gruppo di lavoro secondo un processo creativo collettivo in cui tutti gli attori diventano autori. Le tipiche maschere Flöz sono strumenti essenziali per lo sviluppo dei personaggi e degli intrecci drammatici poiche', come i testi scritti, non hanno solo una forma ma anche un contenuto. In un certo senso l’attore scrive la scena con il corpo, nell’aria.

 

sabato 11 marzo 2017

IL BERRETTO A SONAGLI

di Luigi Pirandello

adattamento e regia di VALTER MALOSTI

con ROBERTA CARONIA, VALTER MALOSTI, PAOLA PACE, VITO DI BELLA, PAOLO GIANGRASSO, CRISTINA ARNONE, ROBERTA CRIVELLI

produzione Teatro Di Dioniso con il sostegno del Sistema Teatro Torino

Il cuore della commedia di Pirandello riguarda l’onore minacciato di un uomo sposato.

La signora Beatrice, moglie del cavalier Fiorìca, sospetta che il marito la tradisca con la giovane moglie del suo scrivano Ciampa e ordisce una trappola per sorprendere i due in flagranza di reato. L’imprevista reazione di Ciampa sarà furiosa. Non gli resterà che difendere il suo onore, dovrà uccidere la moglie e il cavalier Fiorìca. Tutto quanto succede a questo punto, non è più un problema di credibilità dell’avvenimento. Sapere se Ciampa uccide o meno, se diventa pazzo o no, sono domande che non attendono risposta. In Pirandello, più che una risposta, la pazzia messa in scena nel Berretto a sonagli è una posizione umoristica. L’astuzia feroce di Ciampa consiste nel mimare per la signora Fiorìca l’esempio dell’abisso della follia, in modo che lei alla fine vi precipiti.

 

 

MUSICA

CONCERTO ANNULLATO. A seguito dell’annullamento dell’intera tournèe italiana di ARA MALIKIAN, per cause indipendenti da ATER e dal Teatro della Regina, il concerto previsto per il prossimo 17 marzo al Teatro della Regina non avrà più luogo.

L’appuntamento verrà sostituito da PIERINO E IL LUPO con ELIO e ORCHESTRA REGIONALE DELL’EMILIA ROMAGNA in data 11 gennaio 2016.

I biglietti acquistati potranno essere sostituiti o annullati, per maggiori informazioni si prega di contattare la biglietteria.

venerdi' 17 marzo 2017

ARA MALIKIAN IN CONCERTO

ARA MALIKIAN, violino

ORCHESTRA REGIONALE DELL’EMILIA ROMAGNA

ROBERTO POLASTRI, direttore

musiche dal barocco al rock

La forza ritmica, emozionale e il virtuosismo del violino di Ara Malikian incontrano l’Orchestra Regionale dell’Emilia Romagna, una delle più importanti orchestre italiane, in un excursus scanzonato e divertentissimo sulla storia della musica che spazia dal Barocco al Rock.

Ara Malikian è uno dei più brillanti ed espressivi violinisti della scena musicale contemporanea. Portatore di uno stile unico e innovativo, non ha mai smesso di condurre una ricerca artistica che lo ha portato ad approfondire le sue radici armene e ad assimilare musiche provenienti da diverse culture: dal Medio Oriente (araba e ebrea), dall’Europa centrale (gitana e klezmer), dall’Argentina (Tango) e dalla Spagna (Flamenco). Ha tenuto il suo primo concerto a 12 anni ed è uno dei pochi violinisti ad eseguire da solista opere complete come i 24 capricci di Paganini, le 6 Sonate di Eugene Ysaӱe e le Sonate e Partite di Bach. Non si contano le collaborazioni con prestigiose orchestre internazionali e i riconoscimenti ottenuti in diversi paesi.

 

DANZA

 

giovedi' 27 ottobre 2016

LES BALLETS TROCKADERO DE MONTE CARLO

balletto classico en travesti

Il lago dei cigni (atto II)

Pas de deux o balletto moderno a sorpresa

Pas de six da Esmeralda

Go for Barocco

Massicci corpi maschili volteggiano sulle punte con la delicatezza di cigni. In tutti questi anni - in cui la Compagnia, fondata a nel 1974, ha solcato i palcoscenici dei più prestigiosi teatri del mondo - lo scopo originario de Les Ballets Trockadero De Monte Carlo non è cambiato: divertire con la danza un pubblico più vasto possibile. Ballerini professionisti, i Trocks , come vengono affettuosamente chiamati, si esibiscono nel vasto repertorio di balletto e di danza moderna nel pieno rispetto delle regole canoniche del balletto classico tradizionale, presentandolo in parodia e en travesti. Uomini danzanti in tutti i ruoli possibili con i loro corpi pesanti che delicatamente si bilanciano sulle punte come cigni, silfidi, spiritelli acquatici, romantiche principesse, valorizzano lo spirito della danza come forma d'arte, deliziando e divertendo a crepapelle sia il pubblico più esperto che meno preparato.

 

venerdi' 20 gennaio 2017

SCHIACCIANOCI

BALLETTO DI SIENA

liberamente ispirato alla fiaba di E.T.A. Hoffmann

coreografie di Marco Batti

musica di P.I. Tchaikovskji

costumi di Jasha Atelier

Dopo aver avuto la meglio sull’esercito dei Topi Cattivi intenzionati a distruggere lo schiaccianoci ricevuto in dono la notte di Natale, la piccola Clara ed il suo amato giocattolo, trasformato magicamente nel Principe Schiaccianoci, partono per un viaggio alla volta del Regno dei Dolci. Giunti a destinazione, vengono ricevuti a Palazzo dalla Fata Confetto e la sognante Clara ed il suo principe finalmente ballano insieme. Risvegliandosi ancora incredula nel letto di casa, Clara stringe fra le braccia il suo schiaccianoci, consapevole che mai dimenticherà quella magica notte di Natale.

il Balletto di Siena porta in scena la fiaba per eccellenza, raccontata dalle coreografie adattate da Marco Batti, mantenendo però i personaggi, le ambientazioni, le musiche e la trama grazie alle quali Lo Schiaccianoci serba da sempre la propria poesia.

 

Domenica 9 aprile 2017

TOREN

SONICS

creato e diretto da Alessandro Pietrolini

coreografie di Micol Veglia e Federica Vaccaro

costumi di Ileana Prudente e Caterina Barbero

produzione Equipe Eventi sas/Sonics srl

Come accade che tutta la magia e l'emozione dei colori si perdono man mano che un bambino diventa adulto? Toren racconta la storia di un uomo che, inconsapevolmente intrappolato nella sua routine, vive in bianco e nero, ormai incapace di cogliere le mille sfumature della realtà che da bambino coloravano il suo mondo. Un giorno però qualcosa sconvolge questi equilibri e iniziano a succedere cose incredibili.

Toren e' una sorta di Torre dove si racchiudono le esperienze delle nostre vite; è il luogo dei ricordi dei tempi a colori che spesso dimentichiamo di aver vissuto ma che la nostra memoria ha gelosamente custodito, in attesa che qualcuno tornasse a riprenderseli.

I Sonics tornano nei teatri con una nuova avventura acrobatica, uno spettacolo fortemente visuale e ricco di nuove sperimentazioni, un vero e proprio inno al colore, simbolo di felicità, passione e speranza.

 

COMICO

mercoledi' 14 dicembre 2016

PERFORMANCE

con VIRGINIA RAFFAELE

scritto da Virginia Raffaele, Giampiero Solari, Piero Guerrera e Giovanni Todescan

regia di Giampiero Solari

produzione ITC2000

Dopo il sold out fatto registrare in tutti i teatri nella stagione del debutto, torna sui palcoscenici più importanti d’Italia Performance, il one-woman-show con il quale l’istrionica Virginia Raffaele ha confermato il suo straordinario talento. Le maschere più popolari, da Ornella Vanoni e Belen Rodriguez, così come i personaggi liberamente tratti dalla realtà come l’eterna esclusa dai talent show musicali Giorgia Maura o la poetessa transessuale Paula Gilberto Do Mar, sono donne molto diverse tra loro che sintetizzano alcune delle ossessioni ricorrenti della società contemporanea: la vanità, la scaltrezza, la voglia di affermazione e, forse, la scarsa coscienza di sé. Il tutto raccontato attraverso la lente deformante e irriverente dell’ironia e della satira, in perfetto stile Virginia Raffaele.

 

mercoledi' 1 febbraio 2017

CALENDAR GIRLS

di Tim Firth

con ANGELA FINOCCHIARO e LAURA CURINO

ARIELLA REGGIO, CARLINA TORTA, MATILDE FACHERIS, CORINNA  LO CASTRO, ELSA BOSSI,  MARCO

BRINZI,  NOEMI  PARRONI  e  con  TITINO  CARRARA

regia di Cristina Pezzoli

musiche originali di Riccardo Tesi

produzione AGIDI e ENFI Teatro

dal film Miramax di Juliette Towhide & Tim Firth

Calendar Girls e' un testo teatrale scritto da Tim Firth, tratto dall’omonimo film con la regia di Nigel Cole (lo stesso di L’erba di Grace), di cui lo stesso Firth è autore e sceneggiatore. La protagonista Chris è interpretata nel film da Hellen Mirren e qui da Angela Finocchiaro. Ispirato ad un fatto realmente accaduto, è la storia di un gruppo di donne fra i 50 e i 60 anni, membre del Women’s Institute, la più grande organizzazione di volontariato nel Regno Unito, che si impegna in una raccolta fondi destinati a un ospedale nel quale è morto di leucemia il marito di una di loro, Annie. Chris convince le amiche a posare per realizzare un calendario a fini benefici ma diverso da tutti gli altri, che le vedrà ritratte in normali attività domestiche come preparare dolci e composizioni floreali, con un particolare: posano senza vestiti. L’iniziativa riscuote un successo tale da portarle alla ribalta non solo in Inghilterra, facendo volare le vendite del calendario alle stelle. L’improvvisa e inaspettata fama tuttavia metterà a dura prova le protagoniste…Una questione centrale, che implica precise scelte di messinscena, è proprio la realizzazione del calendario con nudi di donne vere ed imperfette. Girls che con coraggio ed ironia si offrono allo sguardo della macchina fotografica per dirci che le stagioni della vita possono continuare a sorprendere.

 

venerdi' 17 febbraio 2017
LA DIVINA
assai liberamente tratto da La Divina Commedia di Dante Alighieri
di e con ALESSANDRO FULLIN
e con TIZIANA CATALANO, SERGIO CAVALLARO, SIMONE FARAON, PAOLO MAZZINI, MARIO CONTENTI, IVAN FORNARO

coreografie di Sergio Cavallaro

costumi di Monica Cafiero
produzione Nuove Forme
 

Nel 2009 Papa Ratzinger annuncia al mondo che il Purgatorio, come luogo fisico, non esiste più. Dante Alighieri, saputa la notizia, si precipita per la seconda volta nell’Oltretomba per dipanare la spinosa questione e riscrivere la Divina Commedia. Ma dove mettere ora gli invidiosi? Gli iracondi? Gli accidiosi? Dubbi e tormenti attendono il Poeta, che inoltre scopre che l’amore per Beatrice, dopo sette secoli, si è un po’ appannato. Tra demoni e cherubini, fiumi infernali e rinfrescanti panchine ecco una rilettura in chiave camp dell’immortale poema che getta nella stessa bolgia Paolo Malatesta con gli Abba, Farinata degli Uberti con Liz Taylor.

Dopo il successo di Piccole Gonne, Alessandro Fullin, con gli attori di Nuove Forme, torna a teatro con una nuova parodia, condita come sempre da aforismi esilaranti e da pungenti ironie.

 

La direzione si riserva di apportare al programma le modifiche che si rendessero necessarie per cause di forza maggiore.

 

BIGLIETTI

 

Prosa –Danza - Musica

platea, palchi I° e II° ordine

intero Euro 21 - ridotto Euro 19

galleria

intero Euro 19 - ridotto Euro 17

palchi III° ordine

unico Euro 17

 

Comico

platea, palchi I°e II° ordine

intero Euro 25 - ridotto Euro 23

galleria

intero Euro 23 - ridotto Euro 21

palchi III° ordine

unico Euro 21

 

PREVENDITA BIGLIETTI

I biglietti di tutti gli spettacoli in cartellone saranno in vendita dal 20 ottobre 2016 sul circuito Vivaticket e presso la biglietteria del Teatro nei seguenti giorni e orari:

- martedì e venerdì dalle 15.00 alle 19.00

- sabato dalle 10.00 alle 13.00

- nei giorni di spettacolo dalle 15.00 alle 21.00

 

RIDUZIONI

Hanno diritto all’applicazione delle tariffe ridotte le persone fino ai 29 anni e oltre i 60 anni di eta'.

Socio Coop e Socio BCC: i titolari di Carta Socio Coop e Socio BCC hanno diritto all’acquisto di 2 biglietti ridotti per ogni spettacolo presentando la Carta Socio in biglietteria al momento dell’acquisto.

Le riduzioni non sono cumulabili.

 

Vendita biglietti online: www.vivaticket.it

Alcuni dei punti vendita Vivaticket più vicini:

Ristorante Cristallo – Riccione (RN)

Oltreviaggi di Sanchi Stefano & C – San Giovani in Marignano (RN)

Rimini Reservation Ufficio Iat Fs – Rimini (RN)

Tabaccheria Pruccoli – Rimini (RN)

Free Shop c/o Centro Comm.le Atlante – San Marino (RSM)

Tabaccheria della Piazza – Santarcangelo di Romagna (RN)

Trony - Pesaro (PU)

 

ABBONAMENTI

REGINA 13 (Prosa, Danza, Musica, Comico)

platea, palchi I° e II° ordine

intero Euro 190 - ridotto Euro 180

galleria

intero Euro 180 - ridotto Euro 170

 

PROSA/COMICO (9 spettacoli)

platea, palchi I° e II° ordine

intero Euro 130 - ridotto Euro 125

galleria

intero Euro 125 - ridotto Euro 120

 

PROSA (6 titoli)

platea, palchi I° e II° ordine

intero Euro 95 - ridotto Euro 80

galleria

intero Euro 80 - ridotto Euro 75

 

DANZA/MUSICA (4 titoli)

platea, palchi I e II ordine

intero Euro 60 - ridotto Euro 50

galleria

intero Euro 50 - ridotto Euro 45

 

CARNET 6

Euro 110

Regala un abbonamento o costruiscilo su misura per te! Sei spettacoli a scelta su tutto il cartellone (3 Prosa, 1 Danza, 1 Musica, 1 Comico).

Riduzione riservata ai possessori di Carta Socio Coop e socio BCC: Euro 100

 

Hai dimenticato l’abbonamento?

Presenta un documento di identità in biglietteria e acquista il biglietto sostitutivo a Euro 1

 

• Conferma abbonamenti

Dal 26 settembre al 1 ottobre 2016 la vendita degli abbonamenti è riservata agli abbonati della Stagione 2015/2016, con diritto di prelazione nella scelta del nuovo posto.

Orari: dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 19.00

Sabato dalle 10.00 alle 13.00

 

• Nuovi abbonamenti

Dal 5 al 19 ottobre 2016  sara' possibile sottoscrivere esclusivamente i nuovi abbonamenti.

Orari: dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 19.00

Sabato dalle 10.00 alle 13.00

Dal 20 ottobre 2016 gli abbonamenti saranno in vendita nei regolari orari di apertura della biglietteria, per informazioni contattare il numero 0541/966778

 

RIDUZIONI

Hanno diritto all’applicazione delle tariffe ridotte le persone fino ai 29 anni e oltre i 60 anni di età.

 

A spettacolo iniziato non sarà consentito l’ingresso in platea.

La Direzione del Teatro ringrazia fin d’ora gli abbonati che, impossibilitati ad assistere allo spettacolo, ne daranno tempestivamente comunicazione alla biglietteria: vista la capienza ridotta del nostro Teatro, eventuali posti non utilizzati dopo le ore 21.00 potranno essere messi in vendita.

 

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

UFFICIO CINEMA –TEATRO

Piazza della Repubblica, 28/29 - 47841 Cattolica (RN)

Tel. 0541/966778

e-mail: info@teatrodellaregina.it

www.teatrodellaregina.it

pagina facebook: http://www.facebook.comteatrodellaregina