Creato il 13 Gennaio 2017

TUTTI A TEATRO - Rassegna teatrale dedicata alle famiglie

SALONE SNAPORAZ – CATTOLICA (RN)

----------------------------------------------------------------------

Domenica 15 gennaio 2017 - ore 16,30

COMPAGNIA BELLA in

Cappuccetto e il Lupo

Domenica 15 gennaio, alle ore 16,30, al Salone Snaporaz di Cattolica il primo appuntamento della rassegna teatrale dedicata alle famiglie Tutti a Teatro 2017. Apre il sipario la forlivese Compagnia Bella con "Cappuccetto e il Lupo" di Giampiero Pizzol. In scena Laura Aguzzoni, Giampiero Bartolini, Raffaella Bettini e Giampiero Pizzol. Musiche di Carlo Pastori. Scenografie e costumi di Manuela Camprini.

Una fiaba di musica e comicità, di paura e coraggio. Cappuccetto Rosso è tra le più conosciute e antiche fiabe. Quando una storia ha una così universale diffusione vuol dire che affonda le sue radici in profondità e in qualche modo vela e svela un mistero. Non si tratta solo di una morale, ma di un tesoro da scoprire e custodire nel tempo. Per scoprirlo non occorre troppo ragionamento, ma piuttosto l'osservazione della realtà, un pizzico di immaginazione e gli occhi curiosi dei bambini. Qual è dunque il tesoro nascosto nella vicenda di Cappuccetto?

In realtà si tratta di una delle scoperte più evidenti ma anche più essenziali per la vita dell'uomo sulla terra: Cappuccetto è rosso come il Sole che entra ogni Notte nella pancia buia del Lupo per uscire fuori al mattino in tutto il suo splendore. Ecco dunque la parabola della Luce e la legge della speranza che dà ritmo alla vita. Il ritmo è proprio la caratteristica di questa breve, ma affascinante fiaba che ci consente di superare la paura e non disperare nemmeno quando sembra che tutto sia finito tra i denti del Lupo.

La storia si snoda nel suo incedere tradizionale in una giostra di figure e in un carosello di canzoni, tra un Cacciatore spaccone e burlesco, un Lupo trasformista e buongustaio ma troppo ingordo, una Mamma sempre indaffarata con caffè e ciambelle, una vecchissima e divertente Nonnina e una Bambina sveglia e birichina. Ma attraverso questo gioco teatrale e clownesco di avventure, fame e fantasia, la fiaba scorre verso il suo senso profondo: l'uscita dal Buio della notte simboleggiato dalla bocca del lupo verso il regno della Luce, di cui il rosso cappuccio è segno e guida come il Sole nei cieli lo è di ogni viaggio umano nel bosco della vita.

-------------------------------------------------

domenica 22 gennaio 2017 ore 16.30

COMPAGNIA TEATRO C’ART in

ROSA

Teatro d'Attore/Clown

di e con Teresa Bruno

regia André Casaca

assistenza alla regia Stefano Marzuoli e Nina Lanzi

costumi Federica Novelli e Vanna Vezzosi

musiche Jun Miyake & Sublime, Baro Biao, Paco de Lucia e Chambao, Camaron e Tomatito

produzione Teatro C’art Comic Education

Uno spettacolo provocante, che si muove sul filo della comicità portando una donna clown a rivelarsi in tutte le sue forme: energia maschile, semplice, concreta e femminile, passionale, sensuale, sostenuta nel suo sbocciare dall’arte del flamenco.

Essenziali la scenografia e gli oggetti sulla scena, che fanno da filo conduttore in tutto lo spettacolo ma che vengono stravolti nella loro ordinarietà dallo sguardo del clown.

Lo stesso sguardo che trasporta lo spettatore in mondi nuovi seguendo il corpo di una donna nelle sue evoluzioni spericolate.

Una serie di gag comiche, in cui emerge il lato buffo e allo stesso tempo delicato dell’essere umano. Uno show dove il silenzio é il tappeto sopra il quale scorrono dei pneumatici domati dalla protagonista come se fossero belve feroci di un circo, dove il silenzio lascia spazio al sogno e all’immaginazione….

Una storia con tratti esilaranti e poetici, all’ombra di un attaccapanni gigante, a cui sono appese le fantasie di una donna.

Spettacolo delicato, rosso e pungente, come una ROSA!

--------------------------------------------------------

domenica 29 gennaio 2017 ore 16,30

Compagnia FRATELLI DI TAGLIA in

Il viaggio di tartaruga Tranquilla Piepesante

Liberamente tratto da Tranquilla Piepesante di Michael Ende

di Giovanni Ferma e Daniele Dainelli

con Giovanni Ferma e Marina Signorini

Scenografie ideate da “Fratelli di Taglia”

Progettazione e realizzazione delle figure Carolina Velázquez

Costumi e oggetti di scena Marina Signorini, Patrizia Signorini

Il Carapace è stato realizzato da Silvia Cammilleri LA RATTA Mutoid Waste Company

Immagini video Massimo Modula Musiche originali Andrea Bracconi

Luci e video-proiezioni Luca Baldacci Fonica Andrea Bracconi

organizzazione: Barbara Paglialonga

regia: Patrizia Signorini e Daniele Dainelli

Una placida e ostinata tartaruga viene a sapere che il suo amico leone, Re degli animali, sta per sposarsi, e si mette in cammino per partecipare alla festa. Lungo la strada incontra diversi animali tra cui il ragno Fatimo Crocedifilo che la prende in giro per la sua lentezza, la sua amica la chiocciola Serasade Scialucente che le sconsiglia vivamente di continuare: un viaggio simile non è roba per una creatura lenta come lei!

Ma le tartarughe, si sa, arrivano sempre a destinazione, e anche Tranquilla ce la farà, dimostrando per l'ennesima volta che chi va piano va sano e va lontano. Una piccola favola contemporanea che si ispira alla tradizione classica e regala al giovane spettatore di oggi una "morale" semplice e divertente: importante in un viaggio, come nella vita, non è arrivare prima, ma il viaggio stesso, con tutti gli incontri belli o paurosi che si possono fare… ognuno lascerà a Tranquilla un regalo che le sarà utile durante il percorso.

In un mondo che va sempre più veloce, la nostra tartaruga vuole raccontare che prendersi un po’ di tempo da perdere, per soffermarsi ad ascoltare, osservare, conoscere, giocare, non è mai tempo perso! Anche se all’arrivo possono trovarsi delle sorprese!

 

-----------------------------------------------------------------------------

Ingresso: Bambini 5 Euro – Adulti 7 Euro

Informazioni e prenotazioni: Ufficio Cinema-Teatro - tel. 0541 966778

Biglietti presso la biglietteria del Teatro della Regina e nei giorni di spettacolo presso il Salone Snaporaz

Nel giorno di spettacolo la biglietteria Snaporaz apre dalle ore 14,30 – tel. 0541 960456