CITTA DI CATTOLICA
Piazza Roosevelt 5 - 47841 (RN)
Centralino +390541966511
P.Iva 00343840401 - UF5EHE

Tu sei qui

Asfaltatura lungomare

Asfaltatura del Lungomare Rasi-Spinelli, la prima tranche di lavori del progetto Pro.De

Partita ieri, con l'avvio degli interventi di asfaltatura del Lungomare Rasi-Spinelli, la prima tranche di lavori del progetto Pro.De
Dopo la sospensione delle attività per la stagione estiva, a settembre si riprenderà con la riqualificazione di Corso Italia

Partita ieri, con l'avvio degli interventi di asfaltatura del Lungomare Rasi-Spinelli, la prima tranche di lavori del progetto Pro.De (Protezione utenti Deboli della strada)
Dopo la sospensione delle attività per la stagione estiva, a settembre si riprenderà con la riqualificazione di Corso Italia. Si concluderà venerdì l'asfaltatura del Lungomare Rasi- Spinelli che, insieme alla sistemazione della segnaletica prevista per la prossimasettimana e il posizionamento dei cordoli della nuova pista ciclabile, rappresenta il primo stralcio dei lavori relativi al Progetto Pro.De che, grazie a questi primi interventi, è entrato “nel vivo”.
In queste due settimane il fondo stradale del Lungomare Rasi – Spinelli, una delle zone centrali di maggior transito della città, verrà sistemato in modo tale da offrire un'immagine migliore in vista della stagione turistica ma, al contempo, rappresenterà il primo passo verso la creazione della nuova pista ciclabile che rappresenta una delle innovazioni più importanti che saranno introdotte dal progetto che mira a garantire una migliore protezione nei confronti degli utenti deboli della strada quali i ciclisti e i pedoni. Questo primo intervento che avrà un costo complessivo di circa 45 mila euro, sarà seguito dal restyling di Corso Italia che non sarà però avviato prima del termine della stagione estiva durante la quale è prevista la sospensione delle operazioni. Questa seconda parte di lavori rappresenta l'intervento più corposo del Pro.De e prevede la riqualificazione di uno dei punti d'accesso alla città più importanti e che attualmente non è un “ingresso” all'altezza della situazione. Con gli interventi in programma al Corso Italia verranno realizzati 140 nuovi posteggi per auto a spina di pesce, sarà effettuata un'asfaltatura completa dell'area e verranno installate nuove illuminazioni. Al termine dei lavori Cattolica avrà una pista ciclabile e pedonale che la collegherà con Portoverde per poi riallacciarsi con Via del Prete. Un lavoro sicuramente
corposo e che rientra in questo progetto che ha un valore complessivo di 600 mila euro, metà dei quali finanziati dalla Regione Emilia Romagna che ha in questo modo “premiato” la qualità del Pro.De, definito un ottimo progetto dai tecnici e dal comitato regionale che ha il compito di erogare i finanziamenti.
“Come annunciato già da tempo, siamo partiti ufficialmente con i lavori di asfaltatura del Lungomare Rasi – Spinelli, primo stralcio de Pro.De, un progetto che da ieri sta prendendo forma e che ha come obbiettivo una maggior protezione e sicurezza nei confronti degli utenti deboli della strada – spiega il ViceSindaco Leo Cibelli.
Il Pro.De, tra l'altro, è un progetto perfettamente in linea con le prospettive dettate dalle politiche regionali in tema di mobilità: “E' proprio di ieri la notizia della nascita di un nuovo protocollo d’intesa per lo sviluppo della mobilità ciclopedonale in Emilia-Romagna, siglato dalla Regione con le principali associazioni di settore (Fiab, Legambiente, Uisp Comitato regionale, Wwf) comprese Anci e Upi” - ci tiene a specificare Cibelli - “ Un “patto” che impegna i firmatari a tutta una serie di azioni e interventi per il triennio2015-2017 finalizzate alla promozione, allo sviluppo e all’incentivazione degli spostamenti in bici, a piedi e per la moderazione del traffico.
Tra gli obiettivi ci sono il raddoppio della percentuale di spostamenti in bici e a piedi sul territorio, il dimezzamento entro il 2020 del numero di vittime su strada, con particolare attenzione agli utenti deboli e la realizzazione dinuove piste ciclabili e collegamenti tra piste già esistenti -conclude Cibelli”.
Cattolica, pertanto, grazie al progetto Pro.De diventerà una città all'insegna della sicurezza e della promozione di una mobilità alternativa, andandosi ad inserire perfettamente nelle statistiche nazionali che mostrano come in Emilia Romagna, la mobilità ciclopedonale vede una percentuale di spostamenti doppia rispetto al dato italiano.

 

PRO.DE significa PROtezione utenti DEboli della strada (ciclisti e pedoni)
 

 

Testo a cura dell'Ufficio Stampa del comune di Cattolica
 

 

 

Tag:
Vota la notizia: 
0
Nessun Voto